fbpx

Apre Interno Marche, l’hotel che omaggia il design del ‘900

20 febbraio 2024
LA FONTE

Pambianco Design

Un progetto di ospitalità che nasce a Tolentino come un omaggio a Franco Moschini

Un progetto di ospitalità che nasce a Tolentino come un omaggio a Franco Moschini

Nella villa tardo liberty che per sessant’anni fu la sede della pelletteria Nazareno Gabrielli e, dal 1962, anche quella di Poltrona Frau, a giugno di quest’anno, inaugurerà Interno Marche. Un progetto di ospitalità che nasce a Tolentino come un omaggio a Franco Moschini, imprenditore che attraverso Poltrona Frau e marchi come Cassina, Cappellini, Zanotta, Gebrüder Thonet Vienna (di cui è ancora presidente) ha contribuito alla diffusione del design e del Made in Italy nel mondo.

Più di 3500 metri quadrati dedicati alla storia del design internazionale e ai suoi protagonisti con venticinque camere e cinque suite long stay. Tutte diverse una dall’altra e ispirate, ciascuna, allo stile del progettista cui saranno intitolate oltre che ai cinque movimenti stilistici che hanno attraversato l’ultimo secolo. Alle camere si aggiungeranno un lounge bar e un bistrot restaurant nella grande sala a tre campate che fu il cuore pulsante della produzione dell’opificio oltre a una Spa con palestra al piano terra con ingresso dal giardino.

Michele De Lucchi, Marc Newson, Gae Aulenti, Vico Magistretti, Giò Ponti e Achille Castiglioni sono solo alcuni dei designer rappresentati attraverso ambientazioni, linee, stampe e pezzi iconici. Interno Marche nasce dal recupero e la trasformazione degli spazi di Villa Gabrielli e che ha portato al restauro degli affreschi e alla modulazione dei grandi spazi dell’opificio novecentesco. La struttura si propone come una casa-museo in cui è possibile viaggiare tra stilemi e arredi che hanno fatto la storia dell’interior design degli ultimi 60 anni. Stanza dopo stanza, oggetto dopo oggetto – sono oltre 400 i pezzi, tra autoriali e custom, realizzati ad hoc – con cui l’hotel racconta atmosfere e autori.

Nella camera dedicata a Luigi Massoni l’ospite potrà sdraiarsi sul celebre Lullaby e osservare gli affreschi del soffitto, dormire sul celebre Volare Bed in quella intitolata a Roberto Lazzeroni e accomodarsi su una Woodline nella stanza che ripercorre l’opera di Marco Zanuso, affacciandosi alla finestra che guarda il centro culturale Politeama, restaurato dalla Fondazione Franco Moschini e firmato da Michele De Lucchi.